Una nuova frontiera nel viaggiare: una bolla di vetro sulla parte superiore degli aerei

By | dicembre 31, 2015
Banner IB_Zanox_Cat_728x90 Image Banner 728 x 90
Beauty Days Image Banner 300 x 250

I propietari di aerei potrebbero presto installare delle bolle di vetro sulla parte superiore dei loro aerei.
Questo nuovo tipo di posto passeggero si chiama SkyDeck, ed è stato pensato da Shakil Hussain che l’ha realizzato per “uccidere la noia dei lunghi voli”.
“Su un volo di lunga durata, sei bloccato all’interno di ciò che è fondamentalmente una lattina”, ha detto, “e l’unico mondo esterno che ti è permesso vedere è attraverso piccole pozze chiamate finestrini.”

Il concetto prodotto dalla Windspeed Tech ha attratto molta attenzione su di se sin da quando ha fatto la sua comparsa alla National Business Aviation Association conference nel mese di novembre.

SkyDeck viene fornito con due opzioni: una scala che porta ai due posti, o un futuristico ascensore all’interno di un tubo che porta i due posti dalla cabina fino al ponte di osservazione. Il baldacchino della bolla è realizzato con materiali simili usati su aerei da caccia supersonici. Una volta nel SkyDeck, i passeggeri possono ruotare le postazioni di 360 gradi per la migliore esperienza visiva.

Sales IT 728 x 90

La forma a goccia dell’apparecchiatura non interferisce con le prestazioni di un aeromobile, secondo la società, ma influenzerà il consumo di carburante a causa del peso aggiuntivo.
Per installare lo SkyDeck su un qualsiasi aeroplano servono almeno 18 mesi e dagli 8 ai 25 milioni di dollari, a seconda del tipo di aeromobile sul qualelo si deve installare, “L’installazione sarebbe di circa tre mesi ed i test di un paio di settimane”dicono dalla società.

Non iniziare a pianificare il vostro viaggio “tra le nuvole”: per lo SkyDeck manca ancora la certificazione e un prodotto fisico che la società spera di ottenere le certificazioni FAA durante il primo periodo di prova.

Banner Image Banner 728 x 90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *