Salvare i dati su USB: è sicuro?

By | luglio 20, 2016
Banner IB_Zanox_Cat_728x90 Image Banner 728 x 90
Beauty Days Image Banner 300 x 250

I dispositivi di massa USB spesso vengono preferiti per salvare i dati per la leggerezza e la facilità di trasporto ma spesso la perdita o il furto di questi device causano la perdita di dati riservati. Per la protezione contro le violazioni dei dati dei vostri dispositivi di memoria portatili un buon metodo è la crittografia dei dati.

Per gli utenti Windows, BitLocker To Go di Microsoft è lo strumento più semplice da utilizzare per cifrare un intero dispositivo di archiviazione portatile USB. Questo software, messo a disposizione dalla versione Windows 7, viene inizializzato a livello di disco-volume di una unità di archiviazione rimovibile. Il contenuto del drive è protetto da password, e dati vengono cifrati automaticamente. Per comodità, è possibile abilitare lo sblocco automatico, che consente a un PC di memorizzare i dati decrittografati da unità di archiviazione specifici.
Bitlocker to go funziona con tute le version di Windows, da Windows XP (Bitlocker to go reader), Windows 7 e Windows 8 (per crittografare un device USB bisogna disporre di una versione Ultimate o Enterprise).

Sales IT 728 x 90

Ovviamente c’è un rovescio della medaglia: la crittografia di un dispositivo, come tutta la tecnologia protetta da password, viene fornita con il rischio inevitabile di dimenticarsi le proprie password. In alcuni casi, una corretta gestione di recupero della chiave o uno strumento di gestione password può limitare questo problema. Sicuramente i dati crittografati non non sono “esonerati” dalla perdita e una copia di backup è sempre meglio tenerlo al sicuro altrove.

 

Banner Image Banner 728 x 90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *